Motta San Giovanni (RC) - Fraz. Lazzaro

I Bronzi di Riace sono due delle sole 5 statue bronzee giunte ai nostri giorni integre ed originali dell' arte greca. 
Rinvenute il 16 Agosto 1972 a Riace Marina, nella località in cui in epoca classica sorgeva Porto Forticchio, un'importante scalo per le rotte tra Roma e Costantinopoli. Secondo le teorie più accreditate i Bronzi sarebbero attribuibili allo scultore Pitagora di Reggio, il quale le avrebbe create ad Argo, durante uno dei suoi soggiorni in Grecia. Ciò è supposto dall'analisi delle terre di fusione recuperate durante le delicate operazioni di restauro, svoltesi tra il 2010 ed il 2013, e da un riscontro letterario nell'autore latino Terziano, la datazione è del V secolo a.C.
L'archeologo Daniele Castrizio identifica i Bronzi nei fratelli ed eroi Etocle e Polinice, protagonisti della tragedia "i Sette contro Tebe" di Eschilo. Sulle due statue però vi è un'appassionata e ricca "questione" che meglio può essere divulgata e compresa con una visita agli eroi di Riace che oggi riposano al Museo Nazionale di Reggio Calabria ed attendono solo di essere visitati per condividere bellezza e mistero.